Archivio recente

Report del convegno "COPPIE. La coppia nella contemporaneità: dall'incontro amoroso alla psicopatologia"

Genova, 16 Ottobre 2010, Hotel Bristol

(Rossella Valdrè)

Si è tenuto a Genova, il 16 Ottobre scorso, il I Convegno organizzato dal Centro Psicoanalitico di Genova, che ha avuto per tema il complesso e variegato universo della coppia nel mondo contemporaneo, dal titolo "Coppie. La coppia nella contemporaneità: dall'incontro amoroso alla psicopatologia".

Nato nel 1988 intorno al primo nucleo di analisti fondatori, il Centro genovese ha voluto dedicare questo suo primo convegno, aperto a tutti gli operatori del settore che vi hanno partecipato in misura persino superiore alle aspettative, ad un tema capace non solo di suscitare interesse, ma anche di coniugare in sè lo specifico della riflessione psicoanalitica con lo sguardo aperto al sociale, alla cultura e alle sue conflittualità. La giornata di studio ha infatti percorso, attraverso le varie relazioni, l'universo della coppia nella contemporaneità a partire da un vertice squisitamente psicoanalitico (con il lavoro di Laurenzia Carrara), passando poi attraverso la difficile scelta della genitorialità e della genitorialità adottiva (con Leonardo Luzzato), per poi dedicare il pomeriggio alla coppia in difficoltà, quella che si presenta in Tribunale (la testimonianza di Gino Zucchini), e chiudere infine ritornando alla stanza d'analisi, con il lavoro di Laura Tognoli.

Dalla fisiologia alla psicopatologia, potremmo dire. Dalla coppia che incontra dentro il proprio cammino le prime difficoltà, alla coppia che diventa famiglia (oggi famiglia sempre più allargata, è ver, ma al tempo stesso nucleare, isolata), che si trasforma in terreno di scontro e di guerra giudiziaria, per poi tornare al cuore della riflessione psicoanalitica, e al contributo che la psicoanalisi può dare sotto il profilo sia della clinica che della teorizzazione.

La scelta del tema e la particolare declinazione che si è voluta dedicare al rapporto tra psicoanalisi e Tribunale, o meglio psicoanalisi all'interno del Tribunale, è anche frutto della ormai consolidata esperienza di fruttuosa collaborazione maturata a Genova tra alcuni psicoanalisti esperti e noti in ambito peritale, quali l'attuale Presidente Gian Luigi Rocco, e le aule giudiziarie. Presenti fra il pubblico, infatti, non pochi avvocati, consulenti e giudici minorili.

La particolare attenzione che il Convegno ha voluto dedicare al sociale, in senso lato, è stata testimoniata anche dalla presenza, nei saluti d'apertura, dell'assessore alle Politiche Sociali per il Comune.

Nella sua bella presentazione alla giornata, Anna Maria Risso (Segretario scientifico del Centro) riprendendo le parole di Ronald Britton ha messo in rilievo come la coppia, l'idea di coppia, costituisca qualcosa di universale, eterno ed ineludibile nella nostra vita psichica, presente dalla nascita, e con cui il soggetto umano si troverà a dover fare i conti lungo tutto il percorso di vita, sia che realizzi o meno una coppia nella vita reale, che la ami o la odi, la apprezzi o la neghi, sono sempre le parole di Britton. La negoziazione interna con i primi oggetti e con le vicende primarie di ciascuno, è spesso un passaggio necessario, ancorchè doloroso, per poter accedere alla possibile relazione adulta con l'altro da sè.

Di queste difficoltà e di questi inciampi necessariamente rivissuti nella stanza d'analisi, si è occupata la prima relazione del mattino, "Una coppia in cammino", dove attraverso un ascolto attento e delicato Laurenzia Carrara (Centro Psicoan. Genova) ci ha introdotti lungo il percorso di una coppia in analisi, seduta per seduta.